Scelta Del Redattore

Che cos'è la malattia di Whipple?

Questa malattia inizia nell'intestino tenue ma può diffondersi in molte diverse aree del corpo.

La malattia di Whipple è una rara malattia batterica che può colpire più sistemi in tutto il corpo, causando potenzialmente una vasta gamma di sintomi.

Il più delle volte colpisce il sistema gastrointestinale - l'intestino tenue, in particolare - prima di diffondersi ad altre aree del corpo.

Cause e incidenza

La malattia di Whipple è causata dai batteri Tropheryma whipplei.

È non chiaro come T. whipplei entra nelle persone, ma può essere ingerito in particelle di materia fecale.

I batteri vivono nel suolo e nelle acque reflue, e gli agricoltori e le persone che lavorano all'aperto hanno maggiori probabilità di contrarre la malattia, secondo un articolo del 2013 nella rivista Cliniche per malattie reumatiche del Nord America .

Quando entra nel corpo, T. whipplei provoca piaghe interne (lesioni) e ispessimento tissutale nell'intestino tenue.

Questo danno impedisce al rivestimento intestinale di assorbire adeguatamente i nutrienti, portando infine alla malnutrizione.

La malattia di Whipple è rara e non c'è consenso riguardo quante persone colpisce.

Alcune ricerche suggeriscono che ci sono almeno 12 nuovi casi di malattia in tutto il mondo ogni anno.

Altri studi indicano un'incidenza annuale di meno di uno su un milione di persone, secondo un rapporto del 2008 in The Lancet Infectious Diseases .

Tuttavia tra l'1,5 e il 7% della popolazione generale può portare T. whipplei senza alcun sintomo, secondo l'articolo del 2013.

La malattia può colpire persone di qualsiasi età, ma l'età media della diagnosi è tra 48 e 54. È molto più comune negli uomini che nelle donne, un rapporto di circa otto a uno.

Segni e sintomi della malattia di Whipple

Ci sono due fasi della malattia di Whipple.

Nella fase iniziale, le persone più comunemente soffrono di dolori articolari, febbre, stanchezza e artrite.

I sintomi gastrointestinali - in particolare diarrea, perdita di peso e dolore addominale - sono i sintomi più comuni nella fase tardiva della malattia, che tipicamente si verifica anni dopo la fase iniziale.

Artralgia migratoria - dolore che di solito comporta articolazioni diverse in momenti diversi, come se "migrare" da un'articolazione all'altra - è un altro segno comune della malattia di Whipple.

La fase tardiva può interessare anche numerosi altri sistemi del corpo, specialmente gli occhi, il cuore e il sistema nervoso centrale. Può verificarsi una vasta gamma di sintomi, tra cui:

  • Debolezza
  • Pelle scurita
  • Feci grasse o sanguinarie
  • Inappetenza
  • Linfonodi ingrossati
  • Problemi visivi
  • Problemi di memoria
  • Intorpidimento facciale
  • Debolezza muscolare e difficoltà a camminare
  • Rigidità articolare
  • Problemi uditivi
  • Demenza
  • Tosse cronica
  • Dolore al petto
  • Insufficienza cardiaca

Non curata, la malattia di Whipple può causare complicanze gravi, comprese carenze nutrizionali durature, danni cardiaci e danni al cervello. Può portare alla morte.

Diagnosi e trattamento della malattia di Whipple

La malattia di Whipple viene tipicamente diagnosticata solo dopo l'insorgenza di sintomi gastrointestinali, secondo l'articolo del 2013.

La diagnosi inizia con il tuo medico un esame fisico, che può aiutare a identificare i segni della malattia di Whipple.

Le valutazioni iniziali possono anche coinvolgere:

  • Esami del sangue per cercare il malassorbimento dei nutrienti
  • Test della reazione a catena della polimerasi (PCR) sulle feci o sulla saliva, che in grado di rilevare DNA batterico
  • Endoscopia gastrointestinale (una procedura in cui l'intestino viene visualizzato utilizzando un tubo illuminato e flessibile) con una biopsia

Una diagnosi definitiva della malattia di Whipple richiede una biopsia di un organo interessato - in cui un campione di tessuto è visto sotto un microscopio - così come un test PCR sul tessuto

Se ha la malattia di Whipple, il medico prescriverà in primo luogo un antibiotico endovenoso (IV) di due settimane, come Rocephin (ceftriaxone), Merrem (meropenem), Pfizerpen (penicillina G) o streptomicina.

Dopo questa iniziale trattamento, dovrete prendere antibiotici per via orale - come Septra o Bactrim (trimethoprim e sulfametossazolo) o Vibramycin (doxiciclina) - per uno o due anni, per assicurarsi che il vostro corpo non superi T. whipplei.

Se si ricade dopo il trattamento o si manifestano sintomi neurologici durante l'infezione iniziale, il trattamento può comportare:

  • Antibiotici
  • Il farmaco antimalarico Plaquenil (idrossiclorochina)
  • Interferone gamma, una proteina che attiva le difese immunitarie sistema
  • Corticosteroidi per il controllo dell'infiammazione
arrow