Scelta Del Redattore

Agente arancione: un allarme rosso per il cancro alla prostata aggressivo

LUNEDI, 13 maggio 2013 - U.S. il coinvolgimento nella guerra del Vietnam terminò nel 1973, ma gli effetti di quasi due decenni di guerra chimica sono ancora oggi percepiti dai veterani americani.

L'esposizione al pericoloso erbicida Agent Orange in Vietnam è stata collegata a un rischio complessivo aumentato del 52% di cancro alla prostata nei veterinari del Vietnam, secondo un'analisi pubblicata sulla rivista Cancer Society dell'American Cancer. I ricercatori hanno concluso che non vi era un aumentato rischio di cancro alla prostata di grado basso dall'Agente Orange, ma c'era un aumento del 75% nel rischio di cancro alla prostata di alto grado.

Per alcuni veterani del Vietnam, come Terry Dillon di Columbus, Ohio, l'esposizione all'agente Orange non è stata presa in considerazione durante la diagnosi del cancro alla prostata.

"Nessun dottore, e ne ho visti parecchi, mi ha mai chiesto della mia esposizione all'Agente Orange", ha detto Dillon, un 40- membro dell'anno dell'esercito che ha trascorso un anno in Vietnam presso la base aerea di Nha Trang.

Quella base portò a termine l'Operazione Ranch Hand, nella quale furono irrorati circa 20 milioni di galloni di Agent Orange sulle colture del Vietnam, nel tentativo di danneggiare il Capacità vietnamita di coltivare cibo. Questo è ciò che ha portato all'esposizione di Dillon all'Agente Orange.

"Ci siamo esposti in modo diverso rispetto ad altri membri dell'Esercito. Quando l'aereo tornava, di solito veniva sparato con munizioni di piccolo calibro, che lasciavano buchi nell'aereo e nei carri armati con l'Agent Orange in loro ", ha spiegato Dillon. "I carri armati perdevano all'interno dell'aereo, ed era profondo parecchi centimetri. A quell'epoca nessuno pensava che ci fosse alcun tipo di problema. "

Ma nel 2008, Dillon, un sopravvissuto al cancro ai testicoli, fu diagnosticato un cancro alla prostata ritenuto il risultato dell'esposizione all'Agente Arancione.

" Cancro alla prostata in veterani della mia era è una delle indicazioni dell'esposizione all'agente Orange. Il (Dipartimento degli affari dei veterani degli Stati Uniti) non uscirà e dirà "assolutamente che è collegato all'agente Orange", ma fondamentalmente lo è ", egli crede.

The Agent Orange-Cancro alla prostata Link

I ricercatori che ha scritto l'articolo sul cancro analizzato record medici di 2.720 veterani che sono stati trattati presso il Portland Veterans Affairs Medical Center in Oregon.Ricontrarono che 896 veterani (32,9 per cento) era stato diagnosticato un cancro alla prostata.Più della metà dei veterani che erano stati diagnosticati con la prostata il cancro presentava una forma aggressiva e di alto grado della malattia: più di questi veterani erano esposti all'Agente Orange (8,3%) rispetto ai restanti 1.824 veterani a cui non era stato diagnosticato un cancro alla prostata (7,1%).

I dettagli di l'esposizione di una persona a qualcosa come Agent Orange può fare una grande differenza nel loro rischio, ha spiegato David B. Samadi, MD, urologo e capo della robotica e chirurgia mininvasiva presso la Icahn School of Medicine del Monte Sinai a New York, o non è stato coinvolto nello studio. "Più vicino sei alla fonte, la quantità e la durata dell'esposizione hanno un'enorme correlazione con la possibilità di sviluppare il cancro alla prostata."

"Sulla stessa falsariga delle persone nel World Trade Center l'11 settembre, con un sacco di esposizione a detriti chimici, vediamo alcune forme molto aggressive di cancro alla prostata ", ha aggiunto il Dr. Samadi. "Può cambiare il DNA e inviare una cellula in un ciclo diverso, trasformandolo in una cellula cancerogena."

L'autore dello studio ha concluso che le nuove informazioni potrebbero aiutare a diagnosticare il cancro alla prostata aggressivo prima. "L'integrazione della storia dell'esposizione di Agent Orange nel processo decisionale per lo screening del cancro alla prostata tra i veterani può aiutare a prevedere meglio il cancro alla prostata clinicamente significativo senza aggiungere al numero di diagnosi clinicamente insignificanti del cancro alla prostata", hanno scritto.

Agente Orange e cancro alla prostata sopravvissuto

Terry Dillon ha visto diversi medici sul suo cancro alla prostata, ma la maggior parte ha detto che era intrattabile e gli ha persino dato da tre a cinque anni per vivere. Fortunatamente, i medici della Cleveland Clinic nell'Ohio furono in grado di rimuovere con successo il cancro dalla prostata di Dillon e le aree a cui si era diffuso.

Dillon è sopravvissuto al cancro della prostata anche senza il beneficio della diagnosi precoce e della conoscenza dei rischi di cancro alla prostata associato all'agente Orange. Altri veterani potrebbero non essere così fortunati.

Quando gli è stato chiesto se conosceva altri veterani con problemi di salute simili, la risposta di Dillon era un enfatico sì.

Photo Credit: Dick Swanson / Time & Life Pictures / Getty Images

arrow