Scelta Del Redattore

5 Miti - e fatti - sull'artrite reumatoide e la pillola

Il controllo delle nascite ormonali, come la pillola, è considerato un'opzione sicura per le donne con RA.Alamy

Le malattie autoimmuni sono complesse, e possono diventare particolarmente confusi quando si considera il controllo delle nascite. Le donne con artrite reumatoide (RA) che non vogliono iniziare una gravidanza in questo momento, compresi quelli la cui malattia non è ben controllata o che prendono medicine incompatibili con una gravidanza sana, spesso si chiedono se i contraccettivi orali siano sicuri ed efficaci per loro. Gli esperti vogliono farti sapere che le risposte sono sì, e sì.

Come contraccettivi orali funzionano per prevenire la gravidanza

Gli anticoncezionali orali, noti anche come pillola anticoncezionale, o semplicemente la pillola, combinano gli ormoni sessuali femminili estrogeni e progestinico. Ciò impedisce l'ovulazione e modifica il rivestimento dell'utero per essere più ostile a una gravidanza.

La pillola è considerata un metodo efficace per il controllo delle nascite, sebbene non protegga dalle malattie sessualmente trasmissibili (MST). Sul mercato sono presenti diversi marchi, ciascuno con effetti collaterali leggermente diversi e indicazioni su come e quando prenderli, quindi è importante leggere attentamente l'etichetta e parlare con il medico di eventuali dubbi.

Miti Informazioni su RA e controllo delle nascite ormonale Abound

Le donne che hanno l'artrite reumatoide e che sono in terapia o stanno prendendo in considerazione la possibilità di sottoporsi a questo metodo di controllo delle nascite. Molte di queste domande derivano da miti comuni.

RA e la pillola: 5 miti e fatti reali

Mito: I contraccettivi orali non sono compatibili con i farmaci RA.

Fatto: " Le donne con RA possono utilizzare qualsiasi tipo di controllo delle nascite, compresi i metodi ormonali ", afferma Megan Clowse, MD, un reumatologo presso la Duke University di Durham, nel North Carolina. La dottoressa Clowse osserva che nessuna ricerca ha scoperto che la pillola interferisce con qualsiasi farmaco antiretrovirale prescritto. Poiché la pillola è un metodo efficace di controllo delle nascite, può essere una buona scelta per le donne che sicuramente non vogliono rimanere incinta, dice, comprese quelle su Trexall (metotrexato), che può danneggiare un nascituro.

Mito : Le pillole anticoncezionali possono peggiorare i sintomi dell'AR

Fatto: Poiché questa è una preoccupazione di alcune donne, Clowse, insieme al sito web della comunità di artrite CreakyJoints, ha posto questa domanda a più di cento donne sulla pillola I risultati presentati nel novembre 2017 agli incontri annuali dell'American College of Rheumatology hanno rivelato che il 70% delle donne ha dichiarato che i loro contraccettivi orali non hanno avuto alcun impatto sulla loro malattia. Mentre il 10% ha detto che la pillola ha peggiorato le sue condizioni, circa il 9% ha dichiarato di averlo migliorato.

Mito: Essere su una pillola contraccettiva orale continua è un male per RA.

Fatto: Perché alcuni Le donne dicono che i loro sintomi RA si manifestano appena prima delle mestruazioni, una pillola che eroga una dose costante di ormoni - senza la settimana di riposo che produrrebbe un periodo - è in realtà una buona scelta per il controllo delle nascite, dice Clowse. Questo tipo di pillola anticoncezionale è indicato come uso prolungato o continuo di pillole contraccettive ormonali combinate; la pillola senza periodo; o pillole back-to-back. "Le donne con una pillola anticoncezionale continua senza il loro periodo non hanno avuto il peggioramento delle lamentele di alcune donne", dice.

Mito: Gli effetti collaterali della pillola sono più frequenti nelle persone con AR.

Fatto: Non ci sono dati per supportare questa preoccupazione. Gli effetti collaterali, tra cui nausea, crampi e aumento di peso, sono possibili per qualsiasi donna con contraccettivi orali. Inoltre, il fumo esacerba i rischi più gravi, come infarto o ictus, quindi se sei sulla pillola - soprattutto se hai più di 35 anni - non dovresti fumare. (Trova supporto per smettere di fumare su SmokeFree.gov.)

Se vai sulla pillola e sviluppi effetti collaterali, è importante che parli con il medico. È quello che Rachelle Crow, che vive con l'artrite reumatoide, ha fatto quando i suoi sintomi di emicrania sono peggiorati mentre lei era sulla pillola. L'emicrania non è una comorbidità comune alla RA, ma alcune donne ne soffrono, soprattutto se la malattia colpisce il collo. Poiché le donne con emicrania che assumono contraccettivi orali aumentano il rischio di ictus, Crow e il suo medico hanno deciso che un IUD (dispositivo intrauterino) sarebbe stata una scelta migliore per lei.

Mito: Perché le donne con RA hanno più problemi a concepire, Va bene se si dimentica una pillola o due.

Fatto: È vero che le donne con artrite reumatoide possono impiegare più tempo per concepire. Lo stesso studio CreakyJoints ha rilevato che il 42% delle donne ha avuto infertilità diagnosticata dal medico o non aveva concepito dopo un anno di tentativi. Tuttavia, anche questo non significa che non potrebbero rimanere incinta, solo che non avevano ancora. E la maggioranza - quasi il 60 percento - non ha segnalato problemi di fertilità. Se sei sulla pillola, l'unico modo in cui fornirà un efficace controllo delle nascite è se lo prendi religiosamente, secondo le indicazioni del marchio.

arrow