Scelta Del Redattore

5 Segnali di pericolo che l'artrite reumatoide peggiora

Fatti rapidi

È difficile per i medici prevedere la gravità futura dell'artrite reumatoide.

Il numero di articolazioni dolorose e gonfie è un indicatore chiave della gravità dell'AR.

Il modo in cui una persona prova la qualità della sua vita è uno dei migliori predittori della progressione della malattia.

Una delle cose più difficili nel trattare l'artrite reumatoide è che questa malattia infiammatoria autoimmune non progredisce allo stesso modo in tutti quelli che la possiedono.

"Non so quando vedrò qualcuno durante le prime due o tre visite quanto sarà serio", dice John J. Cush, MD, direttore di reumatologia clinica per Baylor Scott & White Research Institute e professore di medicina e reumatologia presso il Baylor University Medical Center di Dallas.

Nonostante tutte le ricerche fatte, chi potrebbe sviluppare gravi danni alla RA e alle articolazioni e il danno articolare rallenterà nel tempo rimane ancora un mistero medico.

Linee guida dall'American C Ollege of Rheumatology suggerisce che alcune misurazioni, insieme ad altri test, possono aiutare a fornire a te e al tuo medico una mappa su come può progredire la malattia da artrite reumatoide. Ecco cinque cose che i medici cercano:

1. Il numero di articolazioni gonfie e dolorose che hai

Più articolazioni sono dolorose e gonfie, più grave può essere la malattia, dice il dott. Cush. Il dolore e il gonfiore alle articolazioni sono sintomi caratteristici dell'artrite reumatoide. I reumatologi considerano questo un modo molto importante per misurare la gravità della malattia.

Il medico dovrebbe esaminare le articolazioni tra le mani, i piedi, le spalle, i fianchi, i gomiti e altri punti per vedere quanti causano problemi. Sintomi simmetrici, come avere le stesse articolazioni gonfie su entrambi i lati del corpo, sono anche segni distintivi di RA, dice Cush.

2. Risultati del test del sangue con fattore reumatoide

Il fattore reumatoide (RF) è un anticorpo presente nel sangue che può scatenare infiammazioni che possono causare danni alle articolazioni. Mentre è un marker storico della malattia, una nuova ricerca mostra che la presenza di un fattore reumatoide nel sangue non è richiesta da un medico per fare una diagnosi di artrite reumatoide.

Le persone le cui analisi del sangue non indicano RF o ACPA (alcuni i pazienti hanno ACPA positivo e negativo RF) hanno la forma sieronegativa della malattia. Circa l'80% di tutte le persone che hanno RA sono considerate sieropositive a causa dei loro livelli ematici di fattore reumatoide. La saggezza convenzionale è che coloro che hanno AR sieregativo hanno sintomi più lievi, ma un articolo del giugno 2016 su Disturbi muscoloscheletrici BMC ha rilevato che sono necessarie ulteriori ricerche per comprendere meglio i risultati a lungo termine dei pazienti con artrite reumatoide sieronegativa.

3. Risultati del test del sangue ACPA

Questo esame del sangue controlla la presenza di anticorpi contro una proteina chiamata citrullina. Un test anti-citrullinated peptide anticorpale (ACPA) positivo è un marker più specifico per RA rispetto al fattore reumatoide e si trova nel 70-80% dei pazienti con la malattia.

"Il test ACPA rileva peptidi che sono coinvolti in elementi chiave dell'inizio della malattia e fa parte di un'associazione con un fattore di rischio genetico per la malattia ", afferma Cush. Livelli elevati di questo anticorpo sembrano essere associati a una più grave progressione della malattia, ma come con la RF, la presenza di quegli anticorpi non è necessaria per un medico per effettuare una diagnosi di RA.

4. Risultati del test di imaging

I raggi X, le scansioni TC, la risonanza magnetica e gli ultrasuoni sono tutti test che possono aiutare a localizzare e rilevare la gravità del danno articolare e cartilagineo. L'erosione ossea e la distruzione della cartilagine possono verificarsi rapidamente entro i primi due anni di artrite reumatoide e possono continuare a svilupparsi nel tempo.

5. La tua percezione della qualità della vita

L'artrite reumatoide è una delle poche malattie in cui le misure soggettive di come si sente un paziente sono tra i migliori predittori di come una persona risponderà al trattamento e quanto la malattia progredirà. I medici possono misurare la gravità dei sintomi utilizzando sia l'indice di disabilità del questionario di valutazione della salute (HAQ) che il questionario RAQoL (artrite reumatoide di qualità della vita).

Segnalazione aggiuntiva di Cathy Garrard

arrow