Scelta Del Redattore

7 Passi da fare dopo una diagnosi di cancro alla prostata

Se ti è stato diagnosticato un tumore alla prostata, non esitare a fare domande sulle opzioni di trattamento e cerca una seconda opinione.Mike Harrington / Getty Images

Iscriviti alla newsletter per la salute dei nostri uomini

Grazie per esserti iscritto

Iscriviti per ricevere tutte le newsletter GRATUITE di tutti i giorni.

La tua diagnosi di cancro alla prostata potrebbe essere ancora piuttosto nuova e non sei sicuro cosa senti o dove rivolgersi per ricevere aiuto. È normale. Qualunque cosa tu stia attraversando, è una buona scommessa che tu non sia solo. Molte persone provano un misto di sorpresa, confusione e paura - insieme ad altri sentimenti - quando sentono di avere il cancro.

Di cosa puoi essere sicuro: i tuoi prossimi passi dopo una diagnosi aiuteranno a modellare la tua prognosi, o come

"È importante ricordare di non andare nel panico", dice Steven E. Canfield, MD, il capo dell'urologia per la McGovern Medical School presso l'Università del Texas Health Science Center a Houston (UTHealth), e il Memorial Hermann-Texas Medical Center. Prenditi tutto il tempo necessario per ottenere tutte le opinioni di cui hai bisogno e per parlare con tutte le persone di cui hai bisogno,

Mentre puoi conoscere gli uomini che hanno (o non hanno) fatto bene dopo una diagnosi di cancro alla prostata, tieni presente che la tua situazione potrebbe essere completamente diversa.

"Il cancro alla prostata rappresenta uno spettro di malattie", spiega Peter Carroll, MD, MPH, professore e presidente del dipartimento di urologia all'Università della California, San Francisco (UCSF). "Non tutti i cancri della prostata sono uguali, e non tutti hanno bisogno dello stesso tipo di trattamento".

Consiglia alle persone "di non affrettarsi a prendere una decisione riguardo al trattamento" e aggiunge che "molto, molto pochi cancri alla prostata richiedono urgenza trattamento “.

1. Chiedi queste domande chiave sul tuo cancro

Il primo consiglio è quello di essere istruiti. Dr. Carroll raccomanda di cercare opinioni multidisciplinari da fornitori esperti.

Quando parli con il tuo medico, è una buona idea avere altre persone nella stanza con te. Amici e familiari possono creare un team di supporto che è spesso d'aiuto, spiega Carroll, dal momento che "le persone ascoltano cose diverse e tendono a fare domande diverse".

Dr. Canfield aggiunge che prendere appunti quando si esaminano le informazioni sul web è anche importante perché "vedrete così tante cose che possono o meno essere applicabili al vostro cancro specifico; è così comune dimenticare quello che stavi per chiedere al dottore. "

Per iniziare, Carroll suggerisce le seguenti domande, che possono aiutarti ad arrivare al cuore della tua situazione.

  • Quanto è aggressivo il mio cancro? Nella maggior parte dei casi, il cancro alla prostata cresce lentamente; tuttavia, alcuni uomini possono avere forme più aggressive. Ci sono molti modi per valutare questo. Il medico può utilizzare il punteggio di Gleason, che, secondo la Prostate Cancer Foundation, è una somma di due punteggi che vanno da 2 a 10, con 10 che è il più aggressivo. La maggior parte degli uomini con diagnosi di carcinoma della prostata ha un punteggio di 6 o 7. Un altro approccio per valutare l'aggressività del cancro è il punteggio Cancra of Prostate Risk Assessment (CAPRA), che è stato sviluppato presso UCSF.
  • Devo sottopormi a ulteriori imaging? Test e procedure progettati per vedere esattamente dove si trova il cancro nel tuo corpo sono sempre più sofisticati e precisi nella stadiazione del cancro. Includono la risonanza magnetica (MRI), la tomografia computerizzata (CT) e la topografia elettronica positronica (PET). Canfield osserva che "è importante essere diagnosticati da qualche parte che ha accesso alla più recente tecnologia nell'imaging". Dice che la biopsia di fusione con risonanza magnetica è uno degli strumenti più nuovi che i medici stanno usando e che mette in scena il cancro molto più accuratamente.
  • Dovrei avere il mio tumore valutato utilizzando una medicina personalizzata? Conosciuto anche come analisi genomica e test genomico, la medicina personalizzata è un approccio relativamente nuovo che consente agli esperti di cancro di costruire una strategia personalizzata per il trattamento del cancro basato sulle cellule tumorali della prostata prese durante una biopsia. L'apprendimento delle caratteristiche uniche delle cellule tumorali può aiutare a prevedere in che modo il tuo cancro alla prostata in particolare potrebbe rispondere a diversi trattamenti.

Sono disponibili anche altri strumenti per valutare la tua malattia e aiutare a prevedere i risultati probabili di diversi trattamenti. Ad esempio, gli strumenti di previsione del cancro alla prostata, denominati nomogrammi, sono disponibili online attraverso istituzioni come il Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York.

2. Considerate tutte le vostre opzioni di trattamento

Una domanda importante da porre, dice Carrol, è "Devo essere curata?" Tra il 20 e il 40 percento dei tumori della prostata trovati negli uomini oggi sono indolenti (causano poco o nessun dolore), dice, e crescerà lentamente o non progredirà molto da dove sono ora.

Per molti uomini, un approccio chiamato "sorveglianza attiva" al posto del trattamento immediato è un'opzione molto sicura e ben collaudata. Questa potrebbe essere una buona scelta se il tuo cancro non si è diffuso, sei più vecchio e il tuo punteggio Gleason non è alto. The Prostate Cancer Foundation sottolinea che questo approccio popolare non dovrebbe essere equiparato a non fare nulla. Un sacco di follow-up è coinvolto nella sorveglianza attiva quando è fatto in modo corretto e sicuro.

Se è necessario un trattamento oltre la sorveglianza attiva, Carroll consiglia di chiedere al medico:

  • Cosa sono tutti le mie opzioni di trattamento?
  • Se sono trattato, cosa posso aspettarmi in termini di cura, sopravvivenza ed effetti collaterali? Carroll nota che tutti i trattamenti hanno effetti collaterali, e dovresti comprenderli bene prima di selezionare un approccio di trattamento.
  • Quanta esperienza hai in queste opzioni di trattamento?
  • Nelle tue mani, come hanno fatto gli uomini con me riguardo ai risultati discussi? Come valuti questi risultati?

3. Ottieni una seconda opinione

Chiedi al tuo medico di altri fornitori o centri che potresti visitare per un parere aggiuntivo. Se il tuo medico non accetta, dice Carroll, dovresti trovare un altro medico, che puoi trovare attraverso ospedali locali, cliniche e centri per il cancro o attraverso fonti come l'American Medical Association e l'American Society of Clinical Oncology.

Uomini con il cancro alla prostata può essere sovrastimato o sottotrattato, dice Carroll. Nello specifico, molti con carcinoma prostatico avanzato non ricevono abbastanza trattamento e alcuni uomini con malattia locale ricevono troppi trattamenti. Informati sulle tue condizioni e ottieni tutti i suggerimenti e le opinioni di cui hai bisogno.

4. Trova un dottore che ti piace

Prenditi il ​​tempo per trovare un urologo con cui ti trovi bene. "Che ci crediate o no, vedrete il vostro urologo per un lungo periodo", dice Canfield, "quindi dovreste trovarne uno che si sente nella giusta misura. Ti piacerebbe quella persona. Dovresti fidarti di loro e sentirti come se ti aiutassero a superare qualsiasi cosa accada. "

Nulla è garantito, dice," ma almeno puoi contare sul fatto che il tuo medico sarà disponibile e lì a curare tu - non importa cosa. "

5. Fai mosse intelligenti per lo stile di vita

Una dieta sana, un esercizio fisico regolare e la gestione del peso sono importanti per mantenerti sano attraverso il trattamento del cancro alla prostata e prevenire altre malattie che possono accompagnare l'invecchiamento.

Un altro modo di guardarlo, dice Canfield, è che la dieta e l'esercizio fisico aiutano il sistema immunitario - e il cancro alla prostata sembra essere in qualche modo influenzato dal sistema immunitario. Uno stile di vita sano non può certamente danneggiare la tua prognosi e potrebbe essere utile.

Ecco alcuni consigli specifici sulla dieta della UCSF:

  • Mangia una varietà di verdure, inclusi pomodori cotti (che contengono il licopene antiossidante) e verdure crocifere come broccoli e cavoli, che alcuni studi suggeriscono potrebbero ridurre il rischio di sviluppare un cancro alla prostata aggressivo.
  • Evitare carne e pollame lavorati. Invece, scegliere fonti di proteine ​​più sane, tra cui salmone e altri pesci che contengono acidi grassi omega-3.
  • Concentrarsi su grassi buoni. Invece di cibi fritti e grassi saturi, procurati l'olio d'oliva, le noci e altre fonti di grassi vegetali.
  • Ottieni molto calcio da fonti a basso contenuto di grassi, come latte scremato, verdure come cavoli e spinaci e cibi fortificati come l'intero -grain cereali e latte di soia o di noci.

Oltre a ciò che si mangia, mirare a un'attività fisica vigorosa per almeno 30 minuti nei giorni in cui ci si sente in grado, mantenere un peso sano e non fumare.

6. Ottieni supporto emotivo

Il cancro alla prostata può avere un grande impatto su molti aspetti della tua vita, compresa la tua vita sessuale e la tua situazione finanziaria, e può anche farti sentire molto solo.

Ricorda: chiedere aiuto è un segno di forza. Puoi scegliere di coinvolgere il tuo coniuge o il tuo partner nelle tue cure, un figlio adulto, un fratello o un amico intimo. Per altre fonti di supporto, rivolgersi al proprio medico o infermiere per le idee, cercare gruppi di supporto che si incontrano online o localmente ed esplorare risorse come la Prostate Cancer Foundation.

7. Rimani positivo

Il tuo consiglio finale è di non mollare mai. Nuovi e più precisi strumenti e trattamenti diagnostici stanno scoppiando attraverso la pipeline. Continua a collaborare con il tuo medico per monitorare le tue condizioni e determinare il giusto piano di trattamento per te.

Segnalazione aggiuntiva di Andrea Peirce

arrow